martedì 29 luglio 2014

La macchia rossa al Giro del lago di CampoTosto.

Nei regolamenti delle grandi manifestazioni podistiche, è spesso presente una regola che non pensavo mi avessa mai riguardato, si prevede infatti, per chi ha corso tutte le edizioni  della gara,  l'iscrizione gratuita..
Beh alcuni di noi possono cominciare a pensarci, grazie alla segnalazione di Sabirina siamo presenti dalla prima delle tre edizioni e visto il contesto paesaggistico e mangereccio ci sono i presupposti per una presenza costante negli anni... Dio volendo :).

La gara , se non sei in forma ha una serie di obbiettivi obbligati, primo finirla, secondo non camminare mai ( con il sole a picco quasi impossibile) e poi via via tutte le possibile prestazioni più o meno buone.
Tecnicamente la distanza è impegnativa sopratutto in questa fase della stagione in cui non abbiamo molti K nelle gambe e molti stanno cercando di scrollarsi di dosso la rugine e ripartire per la stagione autunnale...
Sono 25,2 km con continui sali e scendi, 2 punti molto impegnativi: la serie di salite assolate e senza vegetazione dopo il ponte che attraversa il lago al 13°k e gli ultimi 5 km con 2 salite lunghe e toste con un falsopiano che le divide.
La macchia rossa a questa gara aveva 8 componenti Federica, Patrizia, Federico R, Atg, Sabrina, Federico S, Daniele e Luca.


Alcuni a Campotosto dalla sera prima, altri partiti da Roma la mattina presto agevolati dalla partenza della gara prevista come al solito per le 10:30.
Ci troviamo alla scuola per ritirare i pacchi gara e ci andiamo a preparare alle macchine, la prima fatica della giornata si rivela quella di inserire le strisce di cartoncino con il chip.. serve un gioco di squadra con tanto di consulenti..


Alla fine riusciamo nell'impresa e dopo la foto di rito ( come direbbe qualcuno..)  davanti alla roccambolesca stazione di servizio di Campotosto il gruppo dei corridori va alla partenza e quello dei fotografi si sposta al 5° km...
Trannè Federico R che si piazza per partire subito forte con i primi,  il resto del gruppo, in onore al nome della società si piazza in coda al gruppo e decide di RINCORRERE...
Sembrava una giorna fresca con tanto di pioggia , ma è venuto fuori il solito sole tanto che Federico e atg sfoggiano con  orgoglio i loro cappellini e qualcuno si affretta a cospargersi di protezione...

Alle 10:30 si parte , molto tranquilli e anche se siamo poco più di 300 le strade strette costringono quasi al passo per i primi metri ma rapidamente la situazione migliora e ognuno può impostare il ritmo di gara..
Ho fatto il primo km a 5:30 malgrado la discesa, vorrei chiudere con una media sotto i 5 al km , interpretando questa gara come primo lungo di qualità in ottica maratona di Lucca, quindi niente strappi , anche per nn incorrere nei risentimanti muscolari agli attacchi delle cosce ( nn so se è il termine anatomico corretto) che mi hanno infastidito ultimamente.

Supero folti gruppi di runners.. i primi vanno piano ma via via che risali il gruppo diventa più impegnativo superere e distaccare chi ti precede, anche perchè alcuni tentano di starti dietro, ma tutto sommato è molto divertente e stimolante visto che non mi ha mai superato nessuno, potremmo pensare ad una modalità gara "RINCORRO" con partenza di tutta la squadra in fondo al gruppo valutando alla fine gli atleti superati da ognuno... mi piace poi ci lavoro su...

Al 5° km come vi dicevo ci aspetta la nostra pattuglia di fotografi, è sempre bello incrociare durante le gare parenti e amici.... ti sei lasciato mezzora prima, ma sembra una sorpresa incontrarsi e se ne è felici sempre con una piccola iniezione di energia... Ecco il risultato fotografico del passaggio. Bello.


poi bisogna arrivare al ponte , continui saliscendi nella zona in cuoi sono presenti molti camper che sfruttano le numerose e attrezzate aree di sosta con i campeggiatori che per un pò di tempo smettono di godere del panorama mozzafiato e si rivolgono verso la strada per incitare chi passa.. però il lago sopratutto in questo tratto del percorso per chi ha la lucidità di lanciare lo squardo a destra è oggettivamente fantastico :)


Il ponte al 13°k divide in due la gara.. la parte relativamente facile dove le salite e le discese si alternano finisce qui, e dopo avere attraversato i 700 metri di pontile costeggiati sulla sinistra dal vecchio ponte dismesso iniziano le 2 ampie salite con curvoni sulla destra con 2 rampe sulla destra .. la seconda sopratutto interminabile che vedi tutta e soprattutto con il sole ti taglia in 2..

fino al 15° km si sale sempre senza vegetazione... poi si comincia ad assaporare qualche discesa e qualche tratti in ombra...io continuo a mettere ne mirino gruppetti e singoli runner che supero implacabilmente, sto sempre sui 4:40 ma in questa gara è una andatura che mi consente di risalire il gruppo...

...al 18° si supera la diga smettendo di costeggiare il lago ,comincia una lunga discesa che ti aiuta ma che ti preoccupa perchè percepisci che dovrai risalire la pendenza, infatti a Poggio Cancelli, curva a destra e rampa da incubo che ti riporta alla diga , che la prima edizione della gara doveva attraversare escudendo dal percorso una discesa e la conseguente salita di circa 3 k..

Superata la diga, per quanto provati bisogna raccogliere le forze per affrontare il salitone finale che ti riporta al traguardo con arrivo in salita in cui non puoi assolutamente mollarene tantomeno camminare incitato da chi aspetta all'arrivo.


Risultati : su 8 partecipanti..Federico 6°assoluto e 1° di categoria, Patrizia 1° di categoria, Federica 2° di categoria e io 4° di categoria...non ci possiamo lamentare.. praticamente il più scarso sono io...

Gli altri..Io ottima gara di allenamento in progressione, stessa cosa Daniele e Atg.. poi bella soddisfazione per Federico Scalabrella che impara a sue spese che fare 10 k spavaldi non significa essere sicuri di poterne fare più di 12... e qui erano 25 duri!.
Adesso allenati che sei forte e determinato.



infine come sempre largo alle forchette.. e li ho più probalità di battere federico in gara...Atg primo assoluto...
Come ha scritto Sabrina...."un'altra bella giornata di sport e amicizia dove l'unica cosa negativa è stata l' assenza "forzata" di Ettore e Annarosa..... sarà per il prossimo anno!!!! "

Cito lei sopratutto per non scriverlo io...;)
Forza Etto.riprenditi in fretta.

lunedì 21 luglio 2014

RINCORRO crea la sua tenda 2 seconds !



Noi del gruppo podistico RINCORRO conosciamo molto bene i prodotti della linea "Quecha" di decathlon, da anni li utilizziamo, snaturandoli un poco :), per garantire agli atleti del gruppo un adeguato supporto logistico, Si tratta di montare rapidamente la nostra mega tenda ,una strepitosa XL 6.2 air , che abbiamo riadattato, utilizzando una sola camera come spogliatoio e il resto dell'ampia metratura della tenda, come magazzino e deposito borse con gli indumenti asciutti e tutto cio' che puoi essere utile al termine di una maratona,.. poi finito tutto altrettanto rapidamente smontare il nostro prezioso campo base.

Tutto nell'arco di una mattinata e a volte per le gare brevi per un paio d'ore...  ... insomma pensiamo di avere creato una nuova linea per i prodotti pensati per l'escursionismo...

Col passare del tempo siamo diventati bravi e ormai il gruppo logistico é in grado di compiere le operazioni di montaggio e smontaggio con molta disinvoltura ma i prodotti della linea 2 seconds ci ha fatto intravedere nuove e piú pratiche soluzioni, nella speranza che Quechua possa presto realizzare prodotti specifici a beneficio delle squadre sportive.... (sarebbe una ottima iniziativa commerciale)..



Abbiamo subito allestito un paio di docce volanti utilizzando  le cabine 2seconds che utilizziamo anche come spogliatoi ultrarapidi



Avevamo adocchiato con molto interesse le nuove tende soggiorno MSH con archi gonfiabili..
Infine, per le attivitá sportive di nuclei piú piccoli della squadra, specialmente nelle gare trail che prevedono di correre in ambiente naturale abbiamo 2 tende 2seconds air da 3 posti...

Una "flotta" di tutto rispetto di cui siamo molto soddisfatti e orgogliosi , sopratutto quando ci fanno fare un figurone se  confrontati con i tristissimi gazebo utilizzati da altre societá..


Per noi e' quindi un grande piacere cogliere l'opportunitá di partecipare alla campagna digitale "My2seconds" che ti consente la progettazione di una tenda 2seconds personalizzata secondo le nostre esigenze, utilizzando alcuni strumenti per personalizzarla con i nostri colori.


Quechua offre inoltre la possibilità di votare i modelli realizzati,  saremo quindi impegnati in una pesante campagna di supporto al nostro progetto :), visto che le tre tende che vinceranno questo concorso saranno realizzate e distribuite in edizione limitata durante l'estate 2015, per festeggiare l'anniversario dei 10 anni della tenda 2seconds.

Basta accedere al Link strumento per la personalizzazione

Io ho provato e in pochi secondi.. quasi 2... ho creato la nostra RINCORRO 2 seconds EASY II, ma chiedo ai nostri esperti di grafica di darmi una mano...:) 




per altre info ecco il Link sito web Quechua 2 seconds


Articolo sponsorizzato



venerdì 18 luglio 2014

La preparazione per Lucca

Ecco la preparazione per Lucca...

Molto semplice e lineare senza troppe complicazioni ..
Di base 4 sedute settimanali...

  • 1 di Corsa Lenta Collinare CLC (tipo villa Pamphili)
  • 1 lavoro ( il Mercoledi ) su 2 livelli , quello azzurro è più impegnativo.
  • 1 di Corsa Lenta su Asfalto CLA
  • 1 lungo Domenicale che tiene conto degli appuntamenti in calendario.
E' consigliata una 5 seduta libera di 10/12 km per dare più sostanza al kilometraggio settimanale che deve sempre agirarsi sui 70 km.

vediamo di allenarci insieme... almeno il 22 per lo start ufficiale sarebbe carino un allenamento tutti insieme ore 19 casetta di villa pamphili.